30.1.17

Waterman Expert Precious

Il marchio Waterman, che dal 2001 fa parte del colosso della cancelleria Newell Rubbermaid, è uno dei più noti riguardo all'evoluzione della stilografica nella storia. In particolare si deve a Louis Waterman il brevetto del diffusore multicanale, che dal 1883 regola il flusso dal serbatoio al pennino in modo affidabile.

10.1.17

Piccoli banali incidenti, Cristina Brondoni

Piccoli banali incidenti di Cristina Brondoni è un breve romanzo di incidenti che diventano crimini. O di crimini che non sembrano crimini. O di come ci si può trovare fra incidenti e crimini.

1.1.17

Pelikan M200/M205, elegante e didattica

Il modello M200/M205 è la versione entry level delle stilografiche Pelikan a stantuffo. Ha il pennino in acciaio senza particolari ghirigori e un corpo molto più semplice rispetto alle sorelle maggiori "Souverän" che, tipicamente, esibiscono sottili striature alternando un materiale traslucido a uno opaco. Il modello ha due nomi a seconda delle finiture metalliche: M200 se sono dorate, M205 se sono cromate.
Per essere entry level, è un acquisto di un certo peso: non capita tutti i giorni di trovarne in offerta sotto i cento euro, quindi ti posso ben capire se hai scosso la testa scetticamente, pensando che i pellicani possono stare dove stanno e mangiare il loro pesce con quel becco inquietante che hanno.

31.12.16

La cospirazione contro l'individuo umano

Quest'estate ho letto La cospirazione contro la razza umana di Thomas Ligotti, un truce saggio di pessimismo esistenziale che ho avuto l'onore di recensire per Sul Romanzo.
Nei mesi seguenti il libro ha continuato a bussarmi nei pensieri, e credo sia perché non avevo ancora finito di scavare a fondo cosa ne penso.

27.12.16

Vostra altezza, questo è un addio

Di tutti i lutti illustri a cui ci stiamo abituando cinicamente, Carrie Fisher mi colpisce particolarmente. Sono cresciuto con Guerre Stellari e i Blues Brothers.

21.12.16

Pilot Prera demonstrator

Pilot Prera: è una stilografica piccola, entra in qualsiasi tasca e ha il cappuccio più comodo della galassia per aprirla o chiuderla.
In più, la versione demonstrator ha un fascino magnetico per uno smanettone come me, che non può resistere alla vista degli ingranaggi, al converter scintillante, alla nota di colore sulla cima del cappuccio e in fondo al fusto.

19.12.16

“Angelize II. Lucifer”, Aislinn

Finalmente ho letto la conclusione di Angelize.
Milano un anno dopo, sempre la poco rassicurante chiesa di San Michele: gli angeli sono stati richiamati in vita. Proprio quelli che, inflessibili e testardi, nel primo volume caddero combattendo le versioni "ibride" dei loro fratelli.
È il secondo e ultimo capitolo, in cui ancora una volta gli angeli se le danno di santa ragione per le vie della mia città senza risparmiare nessuno. Milano è ancora più notturna, buia e incattivita negli angoli dimenticati e sporchi e nei motel senza riscaldamento.